News

Droni per salvataggi sul litorale laziale

Drone-in-mare

I droni rappresentano oggi uno di quei pochi settori in rapida crescita, che gradualmente stanno prendendo piede in più settori, sperimentando pratiche di utilizzo in diversi ambiti al di la’ di quelle che sono le classiche riprese video d’alta quota.

Parliamo dell’ambito della sicurezza e quindi dei droni bagnino, modelli studiati appositamente per prestare un primissimo soccorso ai bagnanti in difficoltà.

Già in passato è stata svolta un’operazione di questo genere, nell’ambito del progetto “droni lifeguard” di FlyGuard, simulando nella spiaggia di Fregene il salvataggio di una donna in pericolo di annegamento. In quel caso furono utilizzati due droni, in modo tale da adoperarne uno per le riprese, e l’altro esclusivamente per le operazioni di soccorso.

Il drone di FlyGuard usufruì di una fotocamera orientabile Panasonic GH4, che guidato fin sopra la bagnante in pericolo, intervenne rilasciando un salvagente così da permettere alla donna di rimanere a galla.

Un esempio vero e proprio di come le tecnologie moderne possano rivelarsi utili nell’ambito della sicurezza umana, contribuendo in tal modo a migliorare la sicurezza delle persone in moltissimi ambiti di emergenza.

Altro esperimento ha visto questa volta protagonista Ostia, in cui presso lo stabilimento balneare Med, è sto utilizzato lo “Stemar Rescue System04”, per simulare anche in questo caso il recupero di una bagnante in difficoltà mediante l’ausilio di questa nuova tecnologia, per valutare situazioni complesse anche a distanza.

La manifestazione è stata l’occasione per poter vedere e valutare le versioni più evolute dei robot, dalle caratteristiche sempre più avanzate, telecamere termiche, radiocomando e sistema di comunicazione, progettato specificatamente per essere installato a bordo di imbarcazioni per l’utilizzo in mare aperto.

Il mercato dei droni come detto fin dall’inizio è in rapida crescita e di certo l’Italia non si lascia cogliere impreparata, basti pensare che è in prima linea a livello mondiale, e anche la società DJI di Hong Kong, con il loro fiore all’occhiello il drone DJI Phantom 4 che rappresenta uno dei più grandi costruttori mondiali di droni, guarda con un certo interesse al nostro paese.